Un pomeriggio d’agosto di quelli torridi, tipici di quest’estate. Eppure bastano pochi minuti di chiacchierata con Gaetano Alioto, il presidente del Progetto Volley Palermo, per “rinfrescare” le idee e per fare un punto della situazione sul percorso societario, partendo dalla B2 femminile, continuando col fattore campo di gioco e finendo con i nuovi accordi raggiunti con altre società in ambito giovanile.

IL PUNTO SULLA PRIMA SQUADRA DEL PVP. “Siamo pronti. E’ stato chiaramente un mercato intenso, ma certamente meno stressante rispetto al precedente. A nostro avviso abbiamo costruito una squadra che può fare bella figura. Sarà una stagione di transizione, poiché puntiamo sulla valorizzazione di alcune ragazze giovani. Di certo abbiamo, come sempre, raggiunto un buon mix tra esperienza e gioventù. E’ chiaro che in questa squadra abbiamo atlete che conosciamo già da diversi anni, ma altre sono tutte da scoprire. Siamo consapevoli che non saremo magari al livello di alcune nostre concorrenti del girone, ma abbiamo fatto una precisa scelta: reputiamo che questo sia un momento storico per lavorare e costruire risorse per il futuro, non per catapultarci in categorie superiori o per affrontare dimensioni diverse che non sono nelle nostre corde“.

VALORIZZARE LE NOSTRE RAGAZZE, IL PLAUSO A GIULIA MOLTRASIO E SIMONA VACCARO. E quando si parla di valorizzazione dei “prodotti” del PVP, è inevitabile il riferimento anche a Giulia Moltrasio e a Simona Vaccaro, per anni con il PVP, che da quest’anno si accingeranno a vivere le nuove esperienze in A2 (rispettivamente con Olbia e Marsala). “Siamo felicissimi per il traguardo che hanno raggiunto Simona e Giulia. Giulia, in particolare, è stata una delle prime atlete che abbiamo ingaggiato quando abbiamo iniziato la nostra storia sportiva a Termini Imerese, era una ragazzina, l’abbiamo vista crescere, ha fatto un percorso importantissimo e oggi siamo molto contenti per il risultato sportivo raggiunto. Simona? Un carattere eccezionale. Intraprenderà una bellissima esperienza a Marsala, rappresentando la Sicilia in serie A. Spero possa avere il giusto spazio, quello che merita, e che possa affermarsi“.

IL CAMPO DI GIOCO. Tante voci in circolazione, alcune certezze e l’ipotesi più accreditata di ritornare a Termini Imerese. “Abbiamo tante possibilità in cantiere. Noi abbiamo iniziato il nostro cammino a Termini Imerese. C’è stato chiesto dall’amministrazione di Termini Imerese di tornare lì e portare la serie B. Termini ci offre la possibilità di giocare in un palazzetto che è fondamentale, ci offre un supporto, è presente inoltre un pubblico che in passato ci ha sempre seguito“. Ed è normale fare un accenno al fatto che qualche anno or sono la società si è spostata dal comune delle terme a Palermo. “Il nostro abbandono di allora? All’epoca fummo costretti per la mancanza di garanzie amministrative e logistiche da parte del comune di Termini Imerese. Oggi il Sindaco e l’amministrazione attuale hanno un interesse sociale diverso. A settembre finalizzeremo l’eventuale accordo“. Ed il PalaWinning di via Lanza di Scalea? “L’unica cosa certa? Il PalaWinning non ci sarà più, o perlomeno non lì in via Lanza di Scalea. La proprietà del PalaWinning ha raggiunto un accordo con un’altra azienda, sposterà materialmente la palestra presso la sede dell’associazione “Il Bosco di Tommy”, poco distante da lì, in via Sandro Pertini, dove lì si continuerà a svolgere l’attività sportiva giovanile. Laddove dovesse sfumare l’intesa con l’amministrazione di Termini Imerese e laddove non dovessimo trovare un palazzetto consono alla nostra B2 femminile, avremo comunque sempre la struttura pressostatica spostata appunto al “Bosco di Tommy” quale casa sportiva che garantirebbe la stagione sportiva“.

LA COLLABORAZIONE IN AMBITO GIOVANILE COL TRABIA. In chiusura, qualche cenno sulla nuova partnership con la Polisportiva Raimondo Lanza Trabia, nello specifico tra la seconda squadra del PVP Villabate ed il sodalizio gialloblu di Pino Di Vittorio. “Nei programmi prefissati dal Progetto, vi era quello di far crescere una seconda squadra di under 18. E così è sempre stato. Lo stesso gruppo di serie D, infatti, ha anche ben figurato in questi ultimi anni nel collaterale campionato di categoria. Adesso, le ragazze che non rientrano più per “limiti d’età” in questo gruppo transiteranno a Trabia, in serie C, nella squadra che sarà con molta probabilità allenata da Andrea Lo Casto. Queste ragazze si uniranno ad altre atlete che fanno parte del vivaio trabiese. Di converso, alcune giovani promettenti del Trabia approderanno a Villabate per imbastire un competitivo gruppo under 16. Tanta carne al fuoco, sotto il coordinamento del nostro esperto coordinatore Mimmo Li Castri. Inoltre, alcune ragazze della seconda squadra transiteranno in B2 femminile, aggregandosi e completando il roster che il ds Loredana Francofonte sta chiudendo durante il mercato estivo“.

Diverse novità che saranno prospettate anche nel corso della prima riunione ufficiale tra la dirigenza e la prima squadra che avverrà fra poco meno di due settimane, quando il gruppo diretto da Pirrotta inizierà la preparazione atletica in vista del campionato. PVP, stiamo riscaldando i motori!

Comments

comments