ARD TERMINI – SIFI KONDOR CATANIA 3-0 (25-21 25-19 25-14)

ARD TERMINI: Palmieri 11, Amatori 12, Li Muli 4, Seggiotti 2, Cavicchioli 5, Di Fresco n.e., Miceli 6, Lombardo 12, Scarpulla, Catalano (L1), Berlinghieri (L2), Bruno n.e, Savoca n.e. All. Pirrotta.

SIFI KONDOR CATANIA: Lo Re 10, Bilardi 7, Torre 5, Isgrò, Moltisanti, Dakaj 3, Carnazzo 3, Catania 4, Murru (L1), Davì (L2), Ferraro n.e., Guardo n.e., Riferi n.e., Jimenez n.e., Leonardi n.e.  All. Giovannetti.

Arbitri: Georgia Tanzilli e Giorgia Conti (C.R. Lazio).

 

TERMINI IMERESE (PA). Una giornata da incorniciare per l’ARD Termini che, dinanzi al proprio pubblico del “Consales“, conquista il secondo successo consecutivo del torneo. Questa volta però, a farne le spese, è stata la Sifi Kondor Catania, che fino a quel momento era la leader del girone e che era proveniente dall’importante e secca vittoria contro il Giarre. Serviva una bella prestazione, che desse morale allo spogliatoio anche contro squadre di carattere: è venuto fuori un capolavoro. Le ragazze di Tommaso Pirrotta hanno mostrato che nulla è impossibile. Con grande umiltà e spirito di sacrificio, le rosanero hanno fatto bottino pieno e si sono rimboccate le maniche anche nei momenti di difficoltà, che non sono mancati specialmente nel primo set e ad inizio della terza frazione di gara. Migliore in campo? Tutte, indistintamente. C’è stata grande unione di squadra, ed ogni pedina alla corte del tecnico palermitano è stata importante per la causa.

Match studiato sotto la lente d’ingrandimento. Seggiotti e socie sono state brave ad arginare e neutralizzare a dovere la temibile Graziella Lo Re. Nel primo set Catania parte meglio, riuscendo a stare avanti fino alla metà del parziale (14-16). In difesa Catalano è superlativa, e Lombardo non rende vano l’intervento della compagna scardinando il muro avversario (16-16). Il capitano rosanero piazza addirittura un lungolinea fatale, che costringe il tecnico Giovannetti a chiamare tempo (17-16). Il gioco si fa intenso: Catania torna avanti (19-20); serve la dedizione di Chiara Miceli ma soprattutto l’astuzia di Tatiana Cavicchioli per ristabilire la parità e conquistare l’1-0 (25-21).

Il tifo del “Consales“, composto essenzialmente dai fedelissimi dell’AIPD di Termini Imerese, si fa sentire e le ragazze ricambiano il favore aggiudicandosi senza problemi il secondo parziale. In scena entrano anche Noemi Palmieri ed i suoi 191 centimetri determinanti a muro (25-19).

La terza frazione parte in sordina: 1-4 per la Sifi Kondor. Calma e sangue freddo. Serve il timeout di Pirrotta per richiamare all’ordine le sue e rimembrare quanto di buono fatto nei minuti precedenti. Le ragazze ritrovano la retta via. Da quel momento le padrone di casa sciorinano il loro gioco, mandando in confusione le etnee. Lo Re, la principale bocca di fuoco rivale e cercata sovente dalla propria regista Dakaj, non è sufficiente stavolta – e fortunatamente per le termitane – a trascinare il proprio sestetto. Di contro, la nostra campana Seggiotti è lineare nella distribuzione del gioco, servendo a dovere la veneta Cavicchioli, la pugliese Amatori, l’abruzzese Palmieri e la catanese (nostra) Lombardo, quest’ultime tre le top scorer dell’incontro. La palla esprime tutta la sua italianità, fondendosi nell’unica lingua chiamata ARDvittoria. C’è gloria anche per la 18enne termitana Simona Berlinghieri, esordiente in B2 con la maglia di libero. Finisce 25-14 per un 3-0 da applausi.

Successo meritato per la prima squadra, che esulta contemporaneamente per il primo successo stagionale delle “piccole sorelline” della serie D della PVS Altavilla Milicia (3-2 fuori casa contro Castelvetrano). Ma i festeggiamenti sono dedicati e conditi con un bel fiocco rosa in casa del Progetto Volley Smart: la nascita della piccola Eleonora, figlia del responsabile comunicazione Marco Lombardo. Aria di festa, per un week-end da incorniciare.

I RISULTATI DELLA 6^ GIORNATA. ARD Termini – Sifi Kondor Catania 3-0; Volley Giarre – Mediolanum Energia Pizzo Calabro 3-0; Planet Strano Light Pedara – Battipaglia 3-0; Castelvolley Selinunte – Terrasini 2-3; Nola – Aragona 0-3; Volley Reghion – Santa Teresa (domenica 18/11, ore 18); riposa Link Campus Castellammare Stabia.

LA CLASSIFICA. Giarre 13, Santa Teresa***, Aragona*, Volley Reghion** e Sifi Kondor CT 12; Pedara 11, ARD Termini* 9; Link Campus Castellammare Stabia* 6; Terrasini 5; Castelvolley Selinunte 4; Mediolanum Energia Pizzo Calabro*, Battipaglia* e Nola 3.

(*) Hanno già osservato il turno di riposo;
(**) Volley Reghion deve disputare la gara contro Santa Teresa (18/11);
(***) Santa Teresa ha già osservato il turno di riposo e deve disputare la gara contro Volley Reghion (18/11)

Comments

comments